Cagnarra Autunnale #4

Renàra + Donuts + Lithium

Sabato 4 dicembre 2021

Renàra
(Marsiglia – La Spezia/Carrara ITA)
emocore alla vecchia coi coretti

Donuts
(Genova ITA)
giovani(ssimi) punkrocker legalmente accompagnati

Lithium
(Genova ITA)
giovani(ssimi) rocker legalmente accompagnati

Seratina con gli amplificatori da chitarra a tutto volume, questa quarta Cagnarra autunnale. Per la rassegna curata per Radio Gazzarra da DisorderDrama in collaborazione con il Cane ecco, da quel magico tratto che sta tra La Spezia e Carrara, i Renàra. Da Genova, invece, con tutta l’irruenza della giovane età i Donuts e i Lithium.

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA A info@canegenova.it

Sabato 4 Dicembre 2021
H17 live radio streaming
H21 live set

Circolo ARCI Cane
Corso Perrone 22r Genova

Ingresso riservato ai Soci Arci con tessera Valida fino al Dicembre 2021 o in possesso della tessera nuova stagione 2021/2022 valida fino ad Ottobre 2022.
Obbligo di Greenpass.
vi aspettiamo dalle 20 con il Bar Aperto!
inizio Live ore 21!


Renàra
(Marsiglia – La Spezia/Carrara ITA)
emocore alla vecchia coi coretti

info: Il torrente Renàra, dalle acque molto fredde, è il maggior affluente del fiume Frigido; scorre fra le montagne del comune di Massa a pochi minuti dal centro cittadino e in estate diventa un luogo molto frequentato per la sua bellezza e le sue acque cristalline. Il torrente Renàra suona anche, un po’ emo, un po’ math, un po’ come volete voi, ma sicuramente lo fa in italiano. Dentro ci sono Paolo e Stefano (Son), Giacomo (Three In One Gentleman Suit) e Alessandro (Do Nascimiento).

press: “Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano. E’ proprio quello che succede ascoltando il nuovo Ep dei Renàra, formazione metà ligure e metà toscana, nata da una costola dei Do Nascimiento, dei Son e June Miller. Pubblicato da Dreamingorilla Rec, Marsiglia Records, General Soreness, Dischi Decenti e 1a0, è un disco che colpisce il cuore e la mente di tutti quelli che hanno vissuto l’ondata emo italiana dell’ultimo decennio. Ritrarre quel che si è e scagliare fuori quel che si ha dentro. Questo fanno i Renàra nelle cinque tracce, attraverso una miscela tiratissima di emo, ghirigori math-rock (’Francia campione del mondo’), attitudine lo-fi, ruvidezze punk (’Tornano tutti a dicembre), melodie, graffianti giri di chitarre dal sapore 90’s (’Limone’, ‘Ombrello’) ed un cantato tagliente, sbilenco, ma passionale. Una ventata di freschezza, un EP che picchia forte, sporco, positivo, corale. La vita fa schifo, ma a noi piace così: DIY, stage diving, sudore, magoni.” fucktheglorydays.tumblr.com

fb: https://www.facebook.com/renaracampionedelmondo
audio: https://dischidecenti.bandcamp.com/album/dd-14-ren-ra-self-titled
video: https://www.youtube.com/watch?v=PWOXgJHyglIhttps://www.youtube.com/embed/RO7JHcywtqI?feature=oembed

Donuts
(Genova ITA)
giovani(ssimi) punkrocker legalmente accompagnati

Paolo Rolando (chitarra e voce)
Ulisse Mazzanti (basso e voce)
Leonardo Loprevite (tastiera e voce)
Giacomo Qualich (batteria e voce)

audio: https://www.youtube.com/watch?v=X5gl_9Tk0dk
video: https://youtu.be/TRKkclPkXS4?t=489

Lithium
(Genova ITA)
giovani(ssimi) rocker legalmente accompagnati

Tommaso Porta (voce e chitarra)
Sasha Masieri (batteria)
Paolo Rolando (basso)


Cagnarra Autunnale #3

Forse + I Gini Paoli

20 novembre 2021

H1700 ▷ Metrodora’s local heroes
H1800 ▷ The DayBreakers
H1900 ▷ Some Like It Cold
H2000 ▷ Intervista a I Gini Paoli
H2100 ▷ Monoromantic
H2200 ▷ Forse Live
H2300 ▷ I Gini Paoli Live

Forse
(Dischi Amici – Lugano CH)
indie rock/pop lo-fi

I Gini Paoli
(Genova ITA)
worldbeat prog pop

Giriamo il mondo per questa terza cagnarra autunnale! La rassegna curata da DisorderDrama e il Circolo ARCI Cane, che la ospita anche, vede una diretta radio con le trasmissioni di Radio Gazzarra aperte al pubblico dal pomeriggio e a seguire i live dello svizzero Forse col suo indierock a bassa fedeltà e tanto fuzz a la neozelandese e I Gini Paoli, viramundo nostrani, che ci faranno ballare con i loro ritmi sudamericani (e non solo).

Circolo ARCI Cane
Corso Perrone 22r Genova

Ingresso riservato ai Soci Arci con tessera Valida fino al Dicembre 2021 o in possesso della tessera nuova stagione 2021/2022 valida fino ad Ottobre 2022.
Obbligo di Greenpass.
vi aspettiamo dalle 20 con il Bar Aperto!
inizio Live ore 21!


Forse
(Dischi Amici – Lugano CH)
indie rock/pop lo-fi

info: Forse è il progetto solista di Gianmaria Zanda, classe 1985, artista multisfaccettato, musicalmente anche membro di The V.AC. e di The Bomb & the 85th Koala. L’assetto strumentale attualmente ancora utilizzato dal musicista prende forma nel tardo autunno del 2013 e si compone di voce, chitarra, tastiera, looper e riverbero.
I brani di Forse seguono una quasi forma canzone, limitata alla base dalla ripetitività della loopstation, e sono spesso brevi e di poche parole, cercando di concentrare il succo in poco spazio, senza dilungarsi troppo col rischio di perdersi. Sono piuttosto semplici, sorretti da melodie efficaci.
La personalità versatile di Gianmaria Zanda si esprime maggiormente nel modo personale di utilizzare la voce e nella buona dose di umorismo e leggerezza che aleggia nel progetto. 
Nel progetto confluiscono le influenze derivate dagli interessi musicali del cantante: The Seeds, John Maus, Richard Hell, Alastair Galbraith, Kennelmus, Perfume Genius, The Velvet Underground, Juan Wauters, il primo album solista di John Cale, Paul Cary e diverse buone cose della musica italiana tra il 1960 e il 1990.
Stravagante un po’ timido e, soprattutto, “bizzarro”, ammette come la musica a cui si ispira sia quella “genuina, sentita, originale… non solo stramberie fine a sé stesse”… E com’è questa nuova idea, “Forse”? “È qualcosa di intimo, non pensato per i grandi palchi. Si va dai brani più pop e ammiccanti a quelli quasi liturgici, ma sempre con leggerezza”.

press: “Le dico perché la mia prima impressione ascoltando questo disco è che un po’ ricordasse il sound della band di Milwaukee (i Violent Femmes). Ma via via che approfondivo i pezzi di Harmony ho parzialmente modificato questa mia prima impressione in quanto l’unico pezzo nel quale questa fonte d’ispirazione risulti davvero palese è Moel / Salary Man. Ma veniamo al resto del disco che comincia con la struggente acusticità (enfatizzata dal cantato) di She’s Afraid of the Dark seguita dal suono nervoso alla Feelies di Put your Finger Everywhere. Per le prossime due analogie vi autorizzo a darmi del pazzo – sappiate solo che sarete chiamati a giudizio per diffamazione – ma io in Primitive Harmony ci ho sentito la marzialità dei Death in June (!) mentre Allright, Sincerely, che è anche la mia preferita del lotto, mi è sembrata outtake degli Stones (!!!) con Jagger e Richards che la intonano completamente sfatti di fronte al mare. Certamente una band che influenza in generale il suono di Forse sono i Pavement il cui spettro aleggia sopratutto in Henry Flint.” Il Santo – In Your Eyes

sito: https://www.facebook.com/M.E.Forse
audio: https://dischiamici.bandcamp.com/album/harmony
video: https://www.youtube.com/watch?v=qDb_Ir4cbPI

I Gini Paoli
(Genova ITA)
worldbeat prog pop

info: Un progetto tropical-punk, cantato e suonato in itagnól. I Gini Paoli sono: Mariasole Calbi: batteria / Angelo Carta: chitarre, voce / Gabriele Guerrini: percussioni / Carlo Silvestri: basso, voce

press: ““Amargados” è quel genere di disco che lascia a bocca aperta l’ascoltatore, sovrastandolo di significati celati, nascosti dietro le pieghe dell’itagnòl, lingua inventata dalla band in un’operazione ardita che vede i “Gini Paoli” muoversi sul sentiero del fictional language, tracciato da precursori illustri come Tolkien o il Roddenberry autore di Star Trek. È uno di quei dischi che ti invitano a ballare, ma lo fa nel meno convenzionale dei modi. È come quell’amico ubriaco che ti trascina sulla pista da ballo quando tu non ne hai per niente voglia. Solo che in questo caso, dopo pochi accordi ti convince, cosa che l’amico ubriaco non riesce mai a fare. Le sonorità attingono dal macrocosmo caraibico: i giri di chitarra, il modo in cui sono suonate le percussioni e l’utilizzo della voce richiama un atmosfera tropicale, tra il funky e il reggae. Gino me tassìo, ad esempio, è un brano che può essere accostato al reggae, e che dietro l’aria scanzonata e il ritmo in levare nasconde una vicenda triste e racconta di un Italia crudele e razzista.” Marco Airoldi – Rockit

sito: https://www.facebook.com/colectivoginopaulista/
audio: https://soundcloud.com/colectivo-ginopaulista
video: https://www.youtube.com/watch?v=CdLenoVtNaI


Cagnarra Autunnale #2

Superfreak + DipendeDalContesto

6 novembre 2021

h1700 33 giri a trazione Chaltrona
h1800 Historia De la Musica Ròc con intervista a SuperFreak
h1900 Some Like It Cold
h2030 Monoromantic
h2145 DDC Dipende Dal Contesto Live
h2245 SuperFreak Live
h2330 Mazzola Back from the Grave Selections

H1700 live radio streaming
H2130 live set

Circolo ARCI Cane
Corso Perrone 22r Genova

Superfreak
(Lepers/Marsiglia – Bari/Milano ITA)
weird pop

Dipende Dal Contesto
(Madido Studio – Genova ITA)
alternative hip hop / free funk

Seconda serata della rassegna autunnale curata da DisorderDrama per Radio Gazzarra ospitata al Circolo Arci CANE di Cornigliano. Atmosfere sghembe per gli ospiti che interverrano dal vivo, Superfreak da Bari via Milano col suo pop weird debitore tanto all’indierock quanto al tropicalismo, e i Dipende Dal Contesto, produzione tra il rock e l’hiphop a km.0 del Madido Studio di Genova.

——————–

Superfreak
(Lepers/Marsiglia – Bari/Milano ITA)
weird pop

info: Una vita passata a suonare sempre nuovi strumenti, una vita passata a non saperli suonare: Superfreak è chitarre esagitate, tastiere incerte, anglofonie improbabili e incredibile successo in ogni occasione. Superfreak ha suonato in tantissime band memorabili: se nomi come Centauri, Arabia Saudade, 3kology, But God Created Women, Bokassà, Gli Putridissimi; non vi dicono niente è solo colpa vostra.
press: “Superfreak traduce quindi tali letture in musica, la sua musica. Ci sono pochi artisti in circolazione in grado di esprimere sonorità così personali e talvolta uniche, un miscuglio che spesso rasenta il delirio e che resta sospeso tra folk e swing, elettronica e post punk, songwriting e free jazz, passando per il noise e la no wave. Non è un disco di genere, semplicemente perché non viene seguito un apparente filo conduttore in termini di identificazione musicale. Prima di scrivere i 10 pezzi che compongono “Explain to me your meme”, Laricchia dice di aver ascoltato Peter Ivers, Philippe Katerine, Ava Rocha e Plantasia, ma che Daniel Johnston resta sempre la sua stella polare. In effetti, nel decalogo di fine 2020 firmato Superfreak c’è di tutto.” Paolo Esposito – Impatto Sonoro
sito: http://www.lepers.it/
audio: https://lepers.bandcamp.com/album/explain-to-me-your-meme
video: https://www.youtube.com/watch?v=8DPCZxp8WxE

Dipende Dal Contesto
(Madido Studio – Genova ITA)
alternative hip hop / free funk

info: I DDC-Dipende Dal Contesto nascono a Genova, nel 2016, fra le mura domestiche del Madido Studio. Da allora non hanno fatto altro che girare armati di Funkyronia, cercando di alleggerirsi e alleggerire il proprio pubblico dalle piccole-grandi noie della vita quotidiana. Nel frattempo si sono ritrovati a condividere il palco con artisti di calibro nazionale come Ainé, Dutch Nazari, Willie Peyote e i Punkreas.
La tensione nell’aria si fa sempre più palpabile.Un secolo di relativismi estremi ha portato l’uomo in cerca di se stesso ad arrancare nel suo tentativo di vedersi realizzato, integrato, compreso. I significati si fanno sempre più sbiaditi, ed egli ora è sperso, in una società in cui è ormai congenita la tendenza ad una sensibilità raffintata e scomoda, tenuta insieme da un fondo di velate ipocrisie, volte a sorreggere uno stile di vita insostenibile, sia personalmente che globalmente. Nel frattempo, questa solita retorica esistenzialista ha anche iniziato a rompere i coglioni, spingendoci verso una via di comunicazione più diretta, altrettanto profonda ma senza inutili formalismi, con una marcata vena di ironia.E spesso ci sentiamo dire: “stai attento! o il mondo della musica ti mangerà vivo”, “stai attento! o il mondo dello spettacolo ti mangerà vivo”, oppure, “stai attento! o il mondo del lavoro ti mangerà vivo”. Ecco. È questa la nostra vera, primordiale ragion d’essere. Essere o non essere non è una nostra opzione. Noi possiamo solo essere fagocitati, mangiati vivi dalla realtà che ci circonda. Quindi, almeno, cerchiamo di essere un bocconcino appetitoso.
sito: https://www.facebook.com/dipendedalcontesto
video: https://www.youtube.com/watch?v=BL3rSfNr9a8
audio: https://open.spotify.com/artist/7624IKSdiP0s4JjYOeRoHP


Cagnarra Autunnale #1

Rodo + Ben Hudson

23 ottobre 2021

h1930 Chaltronismo con interviste a Ben Hudson e Rodo
h2030 Monoromantic
h2130 Ben Hudson Live
h2200 Rodo Live
h2300 Mazzola Back from the Grave Selections

Per la prima serata di questa nuova stagione di Cagnarra arrivano al Cane due atipici cantautori genovesi: Rodo con la sua scrittura post-rock e Ben Hudson con le sue irruenti e punk folk songs.
Ad animare la serata i dj e gli speaker di radio Gazzarra con dirette radiofoniche aperte al pubblico dalle 18. Concerti dalle 21.-

Rodo
(Marsiglia recs – Genova)
canzoni morbide su strumentali vibranti

info: “Comunicare, suonando. Vibrare.”
RODO, classe 1987, è un cantautore di Genova. Antonio Rodo suonava la chitarra nei Dresda, storica band genovese post-rock, ma ora è pronto a proporre nuova musica a proprio nome.
Antonio Rodo: voci, chitarre, tastiere
Lorenzo Poggi: chitarre elettriche
Alessia Cadeddu: basso
Ettore Sardano: batteria
press: “Calma apparente è un esordio ben riuscito, che mette in luce il talento di Rodo e la direzione artistica che ha intrapreso” Davide Bonfanti – Rockit.it
sito: https://linktr.ee/rodosonoio
fb: https://m.facebook.com/rodosonoio/
ig: https://instagram.com/rodosonoio
bandcamp: https://rodosonoio.bandcamp.com/album/calma-apparente
video: https://youtu.be/0Fein9KL3nU

Ben Hudson
(Bulacco dischi – Hull UK)
acoustic emotional punk songmeister

info: Canzoni emotive, irruenza punk e spirito britannico. Ben Hudson è un promettente folk singer perfetto per gli amanti della solitudine, dell’alienazione e dei rimorsi.
fb: facebook.com/benhudsonmusic
bandcamp: https://benhudson.bandcamp.com/
video: https://youtu.be/YKoHmN1yeRs


Cagnarra Estiva

Le Astronavi + Yalda

30 luglio 2021

h1700 Il Club Del Disco
h1800 Historia de la Musica Ròc
h1900 Chaltronismo
h2100 Yalda Live
h2130 Le Astronavi Live

LIVE dal Circolo Arci CANE e in diretta su Radio Gazzarra

***********LE ASTRONAVI LIVE***********
Il nuovo disco del progetto genovese Le Astronavi, parla di crescita e di infanzia, lo fa senza nostalgie con i suoi mostri e i suoi antieroi fra la dolcezza e la ferocia di un emo/trap spigoloso ma accessibile nella sua orecchiabilità. Barren è una citazione a “It”, si tratta di un ambientazione cruciale nel romanzo di Stephen King, un luogo in cui i bambini protagonisti legheranno tra loro per la prima volta e dove fonderanno il “club dei perdenti” per farsi forza a vicenda contro le ingiustizie degli adulti e dei bulli. Diventati a loro volta adulti ci torneranno per fare i conti con il mostro, ma soprattutto con loro stessi. L’intero album è un costante dialogo tra l’età adulta e l’infanzia e ogni traccia ne dà un’angolazione diversa, per ritrovare e far risplendere quel fragile filo d’oro che lega quello che eravamo a quello che siamo diventati. Le citazioni non si limitano a It ma compiono anche La storia infinita e Stand by me, tutte avventure di ragazzi soli contro il mondo, spesso in pericolo ma mai arresi. In un mondo dove vince chi meglio si conforma alle regole e a modelli preesistenti il racconto de Le Astronavi è un inno a seguire senza mezzi termini le proprie inclinazione per districarsi nell’età adulta rimanendo sempre fedeli a sé stessi.

*ore 17,00 accendiamo i microfoni di Radio Gazzarra;
*ore 19,30 intervista YALDA;
*ore 20,00 YALDA live;
*ore 21,30 Le Astronavi in anteprima “Barren” il nuovo disco, live dal CANE;
* Dj Set New Older by Radio Gazzarra


Cagnarra Pre-Balena #2

Era Serenase

2 luglio 2021

h1800 Chaltronismo
h2000 Intervista con Era Serenase
h2030 Era Serenase Live
h2130 Mazzola Back from the Grave Dj-Set

Tornano nella pancia della Balena ERA SERENASE live dal CANE, per una serata di Cagnarra radiofonica esclusiva!
Dal Circolo Arci CANE
*Ore 18.00 intervista ai microfoni di Radio Gazzarra.
*Ore 20.00 MINI LIVE! Chiacchiere e canzoncine con Era Serenase.

Balena Festival è Aluha, Pioggia Rossa Dischi, Greenfog Studio, CANE, Radio Gazzarra


Cagnarra Pre-Balena #1

Queen of Saba

17 giugno 2021

In collaborazione con circolo Cane, Radio Gazzarra, Pioggia Rossa Dischi

Il duo nonbinary astroveneziano sbarca al Circolo Cane per la prima data del suo tour estivo. Il sound di Sara Santi e Lorenzo Battistel tra elettronica, soul e it-pop vi porterà in un nuovo mondo dove le definizioni di genere non sono più necessarie. L’uscita del loro album di debutto è prevista per il 25 giugno. Pronti per un’anteprima?


Cagnarra Bianca

“Aperture”

Torna Cagnarra, il weekend di Radio Gazzarra in streaming dal CANE di Genova Cornigliano. Due pomeriggi di dirette con tutti i programmi della radio. Il tema di questo weekend è inevitabilmente quello delle riaperture: un argomento caro a tutti, inclusi quelli che come noi amano la musica e la cultura e non vedono l’ora di ritrovarsi di persona nei locali e nei circoli e sotto i palchi. 


Cagnarra coi Fiocchi

“Il Ballo Perfetto”

Cagnarra Coi Fiocchi è il terzo appuntamento che porta la radio dentro il circolo CANE.
Due giorni di passione per la radio, la musica seria e le vaccate.
Tema del weekend sarà IL BALLO, unitevi a noi in questo viaggio tra il serio e il faceto, fatto di musica suonata e ballata.


Doppia Cagnarra

“Featuring”

Dopo una prima puntata esplosiva abbiamo deciso di raddoppiare e ci siamo presi tutto il weekend di inizio primavera.
Grazie nuovamente all’ospitalità del circolo CANE di Cornigliano, e all’insostituibile supporto creativo e organizzativo di Disorderdrama, i nostri dj vi terranno compagnia per ben due giorni, da sabato 20 alle 15 fino a domenica 21 alle 21 (ché poi scatta il coprifuoco), per musica e parole e per far vibrare, ancora, le frequenze più bollenti dell’etere genovese.
Seconda #Cagnarra (Cane+Gazzarra) per continuare la serie di appuntamenti mensili che scalderanno gli ascoltatori in attesa della ripresa vera e propria delle trasmissioni, e per continuare ad affrontare i tempi a noi più cari avrà come filo conduttore la parola FEATURING: ospitate e collaborazioni in un momento in cui i rapporti interpersonali sono dilatati dalle restrizioni e dai distanziamenti sociali, che si tratti di musica, di teatro o di qualsiasi altro tipo di spettacolo. E così dopo aver affrontato il LIVE ora andiamo sulla CONDIVISIONE, altro nostro bisogno primario.
Naturalmente anche questo weekend di trasmissioni si terrà a porte chiuse e nel pieno rispetto delle normative sul Covid-19.
Ma ora largo alla radio: vi aspettiamo il 20 e 21 marzo puntuali alle 15, per fare un po’ di #Cagnarra!


Cagnarra

“Live”

Dopo tre anni di interruzione e nonostante la pandemia, il 14 febbraio, il giorno degli innamorati, Radio Gazzarra, la web radio di Arci Liguria , riprende le trasmissioni.
Grazie all’ospitalità del circolo Cane di Cornigliano, e all’insostituibile supporto creativo e organizzativo di Disorderdrama , gli speaker dell’emittente vi terranno compagnia per quasi 12 ore di diretta, dalle 10 del mattino alle 21 (ché poi scatta il coprifuoco), per riaccendere la musica e far vibrare, nuovamente, le frequenze più bollenti dell’etere genovese.
Questo evento speciale, il primo di una serie di appuntamenti mensili che scalderanno gli ascoltatori in attesa della ripresa vera e propria delle trasmissioni, si intitolerà Cagnarra (Cane+Gazzarra) e avrà come filo conduttore la parola LIVE: che si tratti di musica, di teatro o di qualsiasi altro tipo di spettacolo. Anche perché, in questi mesi di restrizioni, la dimensione “dal vivo” è quella che ci è mancata di più, dai concerti ai rapporti personali, dalle manifestazioni ai momenti di convivialità. E così abbiamo pensato di partire proprio da questo bisogno primario, per salutarci e raccontarvi questo nuovo inizio. D’altra parte cosa c’è di meglio per ridare vita alla nostra voglia di socialità se non riaccendere una radio muta da qualche tempo e riempire un spazio vuoto da quasi un anno? Naturalmente questa giornata di trasmissioni si terrà a porte chiuse e nel pieno rispetto delle normative sul Covid-19.Bando alle ciance, mi raccomando: vi aspettiamo il 14 febbraio puntuali alle 10, per fare un po’ di #Cagnarra!