LIBRO SU LIBRO – IV° anno – 4

Letture

L’ultimo rifugio, Imre Kertész

Des mois, Tommaso Landolfi – (Un gatto indimenticabile!)

Travesti, Mircea Cartarescu

Disturbi del sistema binario, Valerio Magrelli

Muslimgaze
Muslimgaze

 Grazie agli amici della libreria <L’amico ritrovato> in via Luccoli, Genova!

 

Musiche di Muslimgaze, Monk, etc.

Muslimgauze, un ensemble “aperto” diretto da Bryan Jones, si inserisce nella scuola delle suite post-psichedeliche, influenzate dalla musica ambientale e dalla musica etnica, con le opere che sforna a getto continuo dai suoi studi di Manchester. La prima, la cassetta Piano Room (Kinematograph, 1982) e` stata seguita da piu` di 140 album nel giro di 18 anni. Jones impiega come materiale grezzo le melodie e gli strumenti (soprattutto percussivi) del Medio Oriente, per quanto elaborati in un mix “industriale” di campionamenti, overdub e manipolazione di nastri. Jones morì di emorragia nel 1999.
(Scaruffi)

 Muslimgauze
Muslimgauze