Blu(es) di Genova – 1-19

Ospiti di questa puntata sono i Ghost Notes, una delle più attive live band di Genova. Nata 1994, con il loro gusto che ha origini bluesy, si orienta verso una miscela di rock, blues e talvolta pop difficile da etichettare. Le principali influenze sono senza dubbio, oltre i bluesman americani, i Rolling Stones, i Greatful Dead, Lou Reed, ZZ Top, Credence Clearwater Revival, Chuck Berry, solo per citarne alcuni, il tutto rivisto e corretto e riproposto con grinta. Oltre alla classiche cover – sempre ricercate e riarrangiate – da un paio d’anni a questa parte, la band completa il proprio set integrando diversi brani di propria composizione. Cresciuti nel ’70 a pane e rock ’n’ roll, veri e propri fanatici del genere, propongono dal vivo una scaletta d’impatto, grazie anche ad un’attenta ricerca di suoni vintage, per mezzo di strumenti ed accessori d’epoca. La formazione: Filippo “Macina” e Albert “Master” alle chitarre e voci, Sandro “The Engeneer” Caviglia basso e voce, “Stonehand” Capurro alla batteria.

Ghost Notes1

Ghost Notes2

Ghost Notes5

Questa la scaletta della puntata:

Little Alice

Victim Of Circumstance

Let’s Change

Searchin’

Tell Me To Stop

Lost And Blue

Roll Over Chuck Berry

Sad Lines

Laughing And Crying

Yellow Rose

Jukeboxe Heart

Ghost Life

Hangin’ Round

 

2016-05-06-0005