Hello bastards –6.1– 6 novembre 2017

gazz

Prima puntata della sesta stagione con Shuster in qualità di special guest (due giorni dopo è partito il suo nuovo programma Black Night) e la Grace in consolle. Ecco la scaletta insensata:

Ma chi ha detto che non c’è (Gianfranco Manfredi)
Scum (Nightwatchers)
Decent proposal (Capitalist Kids)
Small Fry (Uranium Club)
No no no (T.U.S.H.)
I fought for the Usa (Steve Adamyk Band)
ça baigne dans l’huile (Soda Fraise)
I don’t want to go to jail (Tyrannamen)
King Dirk Approximately (Mr T. Experience)
Un attimo di gloria (Goonies)
Gonna get drunk tonight (M.o.t.o.)

Hello Bastards. I figli sò piezz'hardcore

Dalle 23 alla mezzanotte, il secondo e quarto lunedì del mese! Un'ora scarsa di punk, power-pop, hardcore e rumori vari, senza mai dimenticare la melodia. Insomma la musica che ascoltavate quando eravate degli sfigati alle superiori. Tanto revival e persino qualche novità.

Ascolta tutte le puntate

Comments are closed.